Gentile utenti,
sto scrivendo un racconto e avrei bisogno di un consulto riguardo un disturbo dell'infanzia/adolescenza che dovrebbe affliggere la piccola protagonista.
Nel racconto, la madre della bambina è perita durate il parto e il padre ha deciso di trasferirsi nella sua città d'origine lasciando ricordi e parentela della moglie nella città dove è successa la tragedia. Il padre della bambina ha eliminato ogni fotografia della defunta moglie ma quando la piccola ha cominciato a chiedere di sua madre sono cominciati a sorgere problemi psicologici (psichiatrici?). Quello che vorrei cortesemente sapere da voi è:
1 - Nel caso avvenisse una cosa del genere, a che età ritenente che la piccola possa cominciare a dare segni di squilibrio mentale a causa della mancanza della madre? (…con questo intendendo anche alla mancanza "iconica" e cioè alla totale ignoranza della bambina riguardo all’aspetto della madre scomparsa.)
2 - che tipo di disturbo (e con quale sintomatologia e comportamenti) potrebbe insorgere in un caso come quello descritto? (…che ha implicato il rifiuto da parte del padre di un supporto psicologico alla piccola con la convinzione dell'uomo che sarebbe bastato far scomparire ogni traccia della figura materna, unitamente al cambio di residenza.)
3 - Ci sono altre considerazioni o retroscena che dovrei sapere e che non ho citato per ignoranza, inerenti casi del genere (parto con infante sopravvissuto e morte della madre) ?

Ringrazio per l’attenzione e resto in attesa di cortese risposta. Grazie.
Cordialmente.

SL