• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6
  1. #1

    Ho bisogno di sfogarmi... sto perdendo il controllo

    .................................
    Ultima modifica di incognito : 02-03-2010 alle ore 20.49.29

  2. #2
    Partecipante Affezionato L'avatar di saraebax
    Data registrazione
    12-05-2006
    Residenza
    roma
    Messaggi
    108

    Riferimento: Ho bisogno di sfogarmi... sto perdendo il controllo

    Buongiorno!
    Ho letto tutto d'un fiato il tuo post e quello che mi è arrivato... quasi violentemente nella pancia, è un senso di gran fatica...
    La fatica di Dover essere sempre in un cero modo, la fatica di Dover sempre corrispondere ad una certa immagine... la fatica di non poter mai essere semplicemente come si è.
    Tu scrivi: "non riesco a fare niente senza pensare a ciò che gli altri potrebbero pensare di me e delle mie azioni." e ancora "[I]Ho sempre cercato di piacere a tutti" [/I]. Mi ha colpito molto il passo in cui scrivi che "Più di una volta quando magari ho fatto cose minuscole come dei gesti divertenti insieme ad una battuta, oppure detto una parolaccia mi hanno chiamata per nome con tono incredulo e guardata con occhi stupiti e aria sconvolta, come se le persone sentissero il bisogno di chiamare il mio nome per far apparire quella che loro conoscono come "me"."
    Ceramente hai dato all'Altro un grande potere, il potere di pretendere da te l'adesione ad un ruolo, ad un'immagine che, come hai ben detto tu, tu stessa hai contribuito a creare.
    Non è questo lo spazio, nè il modo per affronatre le motivazione che ti hanno spinto ad "allontanarti così tanto da te e dalla centratura su di te" ma è possibile che ora tu sia stanca di tutto questo e desiderosa di vivere diversamente.
    A volte un episodio, una crisi, può dare un duro colpo al nostro abituale assetto di vita.
    Ci scrivi di un incidente e anche di un distacco da una persona.
    Questi episodi dolorosi possono essere per te un'occasione propizia per fare qualcosa che ti riporti lungo la TUA direzione.
    Ci hai scritto e questo è già un passo importante che hai compiuto verso te stessa. Stai chiedendo aiuto per uscire da una modalità che ad oggi è forse divenuta intollerabile.
    Mi auguro che in molti vogliano offrirti uno spunto di riflessione.
    Personalmente ti ringrazio per la fiducia che hai voluto riconoscerci "donandoci" la tua storia.
    Il disagio che racconti mi appare profondo e radicato e tu troppo stanca per affrontare tutto da sola.
    Un lavoro con un professionista potrebbe, in particolare in questo momento di crisi, esserti di particolare sostegno.
    Un grande abbraccio
    Sara Eba Di Vaio - Psicologa e Sessuologa
    Ordine Psicologi Lazio n° 9767

  3. #3

    Riferimento: Ho bisogno di sfogarmi... sto perdendo il controllo

    Grazie di cuore per la tua risposta, Sara. E' da un po' che penso di rivolgermi ad un professionista, ma penso sempre che mi sentirei in imbarazzo di fronte a quella persona, nonché esposta e disarmata. L'anonimato di Internet rende le cose più facili...

    Grazie ancora, sei stata molto dolce nelle tue parole.

  4. #4
    Matricola
    Data registrazione
    04-11-2009
    Messaggi
    15

    Riferimento: Ho bisogno di sfogarmi... sto perdendo il controllo

    Anch'io, come Sara, leggendo quello che hai scritto ho sentito una grande, grandissima fatica: la fatica di dover essere sempre "altro" da te per la paura di non essere accettata per quello che sei.
    E tanta tristezza, anche.
    E mi è venuta voglia di abbracciarti forte forte.
    E di dirti che ti capisco, davvero.
    Io non sono una psicologa.
    Sono una paziente.
    Una che, dopo mesi (per non dire anni) di sofferenza, ha deciso di rivolgersi ad una psicoterapeuta.
    Ed è stata la cosa migliore che potessi fare.
    Il regalo più bello che potessi farmi.
    Il mio unico rimpianto è di non averlo fatto prima, la mia vita sarebbe stata diversa.
    Tu sei giovane, hai tutta la vita davanti.
    Perché trascorrerne parte soffrendo, quando c'è qualcuno che può aiutarti a smettere di soffrire?
    Vogliti bene, fatti un regalo: cerca questo qualcuno.
    Qualcuno che vada bene PER TE.
    Sarai "esposta" e "disarmata", hai ragione.
    Ma pensa questo: non hai bisogno di nasconderti, ma, al contrario, hai bisogno di mostrarti, esibirti, espanderti; non hai bisogno di difenderti, non hai bisogno di armi.
    Perché quella persona è lì PER TE, per aiutare te.
    L'imbarazzo si supera facilmente, credimi, lo so per esperienza.
    Hai tutto da guadagnare e niente da perdere.
    Provaci.
    Ho letto come epigrafe al libro "Se non ora quando?" di Primo Levi queste parole (purtroppo cito a memoria e non le ricordo precisamente):
    Se non sono io per me, chi sarà per me?
    Se non così, come?
    Se non ora, quando?
    Sii tu, per te. Ora.
    Abbi coraggio, buttati.
    Un abbraccio fortissimo.

  5. #5

    Riferimento: Ho bisogno di sfogarmi... sto perdendo il controllo

    Carissima,

    dalle tue parole traspare molta sofferenza trascinata da anni, il timore del giudizio altrui ma anche l'essere eccessivamente critica con te forse alla ricerca della perfezione ("mi arrabbio con me stessa" "tutti gli aggettivi più orrendi che mi venivano in mente su di me"), un senso di solitudine e inadeguatezza dato anche dal non poter far vedere alcune parti ("ridere, fare pazzie ogni tanto...") ma solo quelle da "brava" ("la ragazza che studiava sempre, che si impegna sempre, che non si scompone mai, che è seria...").

    Dici: "E' da un pò che penso di rivolgermi ad un professionista ma penso sempre che mi sentirei in imbarazzo di fronte a quella persona, nonchè esposta e disarmata. L'anonimato di internet rende le cose più facili".

    Se ci pensi, forse il meccanismo alla base è proprio la paura di essere giudicata anche dal professionista, aumentata dal rilevare parti di te nascoste ("non posso dirlo a voce a nessuno se non a me stessa"). Paura probabilmente emersa anche nelle prime tue righe ("non so quale sia il modo più consono per iniziare questo post dato che mi sto già creando mille problemi sul titolo che gli ho dato ed ho già paura che qualcuno lo potrà criticare e criticare quello che sto scrivendo"). Ma alla fine hai scritto, hai condiviso il tuo disagio, che come puoi vedere non è stato criticato ma compreso e accolto, proprio come farebbe un professionista di persona, se e quando ti sentirai pronta. Aver avuto la forza di condividerlo qui, è stato un primo passo importante.

    Cari saluti.

    Annalisa De Filippo
    Ordine Psicologi della Lombardia n° 12298
    Dott.ssa Annalisa De Filippo
    Psicologa
    www.centropianetapsicologia.com

  6. #6

    Riferimento: Ho bisogno di sfogarmi... sto perdendo il controllo

    SallyWow e Annalisa, grazie per aver preso il tempo di leggere il mio post e rispondere. Le vostre parole, come anche quelle di Sara, mi hanno confortata molto. Sto valutando di prendere un primo appuntamento da un professionista... intanto ho salvato il numero di telefono sul cellulare... spero di trovare il coraggio di chiamare.

    Grazie ancora a tutte voi.

Privacy Policy