• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8

Discussione: I nonni

  1. #1

    I nonni

    Quanto sono importanti i nonni nell'educazione dei bambini?

    Ce ne parla la Dott.ssa Murray nel suo articolo "Il ruolo educativo dei nonni".

    Cosa ne pensate?

    Saluti

  2. #2

    Riferimento: I nonni

    Credo che di questi tempi occorra farsi delle domande sul ruolo educativo dei nonni, come l’articolo della dr.ssa Murray sottolinea.

    In effetti se durante la giornata i bambini trascorrono tante ore con loro, i nonni dovrebbero fornire una guida per la condotta dei nipoti. Ma credo sia giusto che venga seguita la stessa linea educativa (con un po’ di indulgenza in più magari) dei genitori.

    Spesso invece capita di sentire dei genitori che ammettono di essere "costretti" a fare ricorso ai nonni per motivi lavorativi ma di non accettare il loro modo di approcciare i propri figli, rimproverandoli di viziarli eccessivamente oppure di essere, viceversa, troppo rigidi.

    Come viene anche suggerito nell’articolo, il rispetto dei ruoli e dei confini è indispensabile, come anche, credo, la coerenza nei messaggi che riceve il bambino da tutti gli adulti che si occupano di lui.

    È vero che i giovanissimi sono flessibili, si adattano e hanno innumerevoli risorse ma i contrasti tra i genitori e i nonni sui principi educativi, a volte, possono creare dei conflitti anche dentro di lui o quantomeno disorientarlo.



    Pamela Serafini
    Ordine degli Psicologi del Lazio n. 14572

    Pamela Serafini

  3. #3
    Partecipante Affezionato L'avatar di scorpiona
    Data registrazione
    10-07-2007
    Residenza
    nel catanese
    Messaggi
    103

    Riferimento: I nonni

    Salve!! Sin dalla mia nascita io e i miei genitori viviamo sotto lo stesso tetto di mia nonna paterna. Mia madre lavora da quando avevo 4 anni perciò ho vissuto un pò l'inverso: l'educazione e la disciplina con nonna e lo scherzo e i vizietti con mamma. Ma per forza di cose!! Come sarei cresciuta altrimenti? Totalmente allo sbando! Tra qualche mese mi sposo e spero, quando avrò figli, di non avere problemi con mia madre o mia suocera in merito alla loro educazione.
    “Ti criticheranno sempre,
    parleranno male di te
    e sarà difficile che
    incontri qualcuno
    al quale tu possa andare
    bene come sei.
    Quindi vivi come credi,
    fai quello che ti dice il cuore
    la vita è come un’opera di teatro
    che non ha prove iniziali.
    Canta, ridi, balla, ama
    e vivi intensamente ogni
    momento della tua vita
    prima che cali il sipario
    e l’opera finisca senza applausi. ”

  4. #4

    Riferimento: I nonni

    Grazie Scorpiona per aver condiviso con noi un aspetto della tua esperienza di vita!
    In effetti, credo che senza fare generalizzazioni, ognuno di noi abbia o abbia vissuto una peculiare relazione coi nonni, spesso carica di affetto che in qualche modo ha lasciato una traccia profonda nella propria memoria.

    Spesso il bagaglio dei ricordi e dei valori che ci hanno trasmesso hanno contribuito alla nostra crescita affettiva e continuano a "cullarci" nelle nostre attuali relazioni.
    Come la dr.ssa Murray scrive nell'articolo, è opportuno considerarli una risorsa.


    Pamela Serafini
    Ordine degli Psicologi del Lazio n. 14572

    Pamela Serafini

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di noemi2004
    Data registrazione
    30-05-2005
    Residenza
    Pistoia
    Messaggi
    233

    Riferimento: I nonni

    Per prima cosa complimenti per l'articolo che è molto interessante!!! Dato che sempre più spesso i figli vengono affidati ai nonni vengono a galla sempre più frequentemente i dissidi che questo 'delegare' nell'educazione dei figli comporta. La cosa che salta all'occhio, come precisato nell'articolo stesso, è che i bambini diventano a volte un mezzo per far prevalere il proprio metodo educativo rispetto all'altro adulto: mi capita spesso di sentire frasi del tipo 'ti faccio mangiare la merendina ma non lo dire alla mamma' oppure 'dillo alla nonna di non farti giocare dopo pranzo' o altro ancora; in altri termini gli adulti di riferimento non si fermano serenamente a parlare e a confrontarsi reciprocamente ma cercano di far prevaricare il proprio metodo educativo cercando di tirare il bambino dalla propria parte. Questo crea veramente molta confusione nei bambini ma soprattutto li carica di responsabilità che non sono loro!!! Ne deriva che il bambino o si sente stretto fra 2 fuochi oppure usa queste diversità a suo vantaggio per poter fare ciò che vuole! Ritengo che questo aspetto di comunicazione e rispetto per le modalità educative dell'altro sia fondamentale soprattutto per i bambini in età prescolare.
    Ovviamente l'importanza dei nonni nell'educazione dei figli è un dato di fatto che però non deve creare un alibi: il ruolo educativo principale è quello dei genitori e deve esserlo fin da quando i bambini sono piccoli!!! Molte coppie per mancanza effettiva di tempo, per inesperienza etc. delegano completamente ai genitori e il risultato potrebbe essere quello di avere un figlio che non riconosce la tua autorità. Quindi un ruolo educativo i nonni lo devono avere ma entro determinati limiti: questo sia per il bene dei bambini, sia dei nonni e anche dei genitori stessi.
    Un saluto
    Rachele Agostini

  6. #6

    Riferimento: I nonni

    Mentre riflettevo sul ruolo educativo dei nonni, grazie agli spunti forniti dall'articolo della dr.ssa Murray e dai post precedenti, mi è venuta la curiosità di sapere cosa ne pensano i bambini. Come vivono il passaggio dalla scuola alla compagnia dei nonni in attesa del ritorno dei genitori?

    Non ho potuto ovviamente darmi una risposta, mi è solo ritornata alla mente una poesia che vi riporto:



    La Nonna

    La nonna è come un albero d'argento
    che la neve ripara e muove il vento.
    Dice «no» con la testa, e «sì» col cuore.
    sta presso il fuoco e prega a tutte l'ore.
    Quando la mamma sgrida, lei perdona..
    Chi sa perchè la nonna è così buona! .


    Luisa Nason

    Ma è sempre così piacevole il rapporto che vive un bambino con i nonni?

    Ci sono degli aspetti su cui i nonni dovrebbero riflettere nel momento in cui approcciano i nipoti?


    Pamela Serafini
    Ordine degli Psicologi del Lazio n. 14572

    Pamela Serafini

  7. #7
    paola catalano
    Ospite non registrato

    Riferimento: I nonni

    Vivere a contatto con i nonni, come abbiamo detto, è un’esperienza che arricchisce profondamente il bambino.
    Credo che il rapporto con i nonni metta il nipotino in contatto con il passato e con le sue origini. I piccoli che hanno avuto esperienze significative con i nonni maturano infatti una particolare sensibilità al senso del tempo e della storia, sviluppando una capacità di immedesimarsi negli altri e di comprenderne i sentimenti.
    Penso però che, se sono disponibili, comunque, il loro ruolo non deve essere confuso con quello dei genitori e solo a questi ultimi spetta il compito di crescere il bambino e di prendere le decisioni fondamentali.
    La sovrapposizione dei compiti, infatti, oltre a creare spiacevoli tensioni in famiglia, può insinuare nel piccolo grandi confusioni. A questo scopo è bene fare chiarezza sin dall’inizio e i nonni, oltre a dare un po’ di sollievo alla mamma, dovrebbero soprattutto rappresentare per i bambini uno spazio di piacere.

    Riflettendo su quanto detto dalla Dr.ssa Serafini nel suo precedente post, penso che per il nipotino i nonni non dovrebbero essere un rifugio forzato. Sarebbe meglio, ad esempio, evitare di mandarlo in vacanza da parenti che non conosce bene. Meglio lasciare che nonni e nipoti si conoscano gradualmente, instaurando un rapporto adeguato, magari coadiuvato dalla presenza iniziale dalla mamma.

  8. #8
    Partecipante Affezionato L'avatar di marisetta
    Data registrazione
    29-01-2005
    Messaggi
    100

    Riferimento: I nonni

    Concordo in pieno con tutti i colleghi...i due ruoli non vanno confusi e anzi io sono, per mia convinzione personale naturalmente, portata a credere che è meglio non sovraccaricare questi nonni, ovvero lasciare i nipotini ma avere anche alternative tipo baby sitter o nido o asilo, nel senso che cmq (tranne casi particolari) sono semrpe persone anziane che si stancano, hanno la loro mentalità, insomma poi appunto si creano "invasioni di campo" magari non sempre volute...però penso anche che il ruolo dei nonni è proprio quello di "viziare" i nipoti, infatti non devono educarli come i genitori, ma come il nonno o la nonna è proprio quello che ti permette di fare quello che non viene consentito dai genitori....la loro presenza deve essere principalmente consolatoria w rassicurante ma certo in liena con l'educazione dei genitori
    Marisetta

Privacy Policy