• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
View RSS Feed

darcylia

Serata Subsonica

Vota questo post
E' da un po' di tempo che mi tornano in mente alcune loro canzoni... Radioestensioni.....Nuova ossessione.....Tutti i miei sbagli.....Discolabirinto....L'Errore....e adesso anche Nuvole Rapide

Se fosse facile fare così
Poterti dire già quello che so
Farebbe freddo in un attimo che
Passerà
.
Su tutto ciò che ora parla di noi:
Rabbia, illusioni e speranze che so,
Detonazioni di un attimo che
Passerà.
E rimarrà forse il vuoto di noi
A disarmare i rimpianti che so
Per ricordarci in un attimo che
Passerà.
Sugli edifici e sui cieli di noi,
Sulle stagioni e sui nostri perché
Nuvole rapide, e un attimo che
Passerà.

Piogge sul cuore, sezioni di un attimo,
Flusso, derive, parole:
Tutto si perderà....


Il buio che scava dentro te,
è denso e ti fa piangere

è tempo di farlo in silenzio
un lampo le grida intorno a te,
tutto sembrava facile
è tutto ora è fragile e spento

Neanche più il tempo di renderti conto che sei solo e a fondo
neanche più il tempo di renderti conto che sei solo e a fondo
.....
E' forse la prima volta che
è così reale e gelido
non puoi più riavvolgere il tempo
.....
Solo un rimorso che graffia il dolore,
e sei solo e a fondo
solo uno schianto più acuto nel cuore

Perso non più contatto più niente,
se tutto cambia in un istante
in guardia e costantemente,
fuori controllo, perso
non più certezze più niente,
il vuoto accorcia le distanze
in fuga e costantemente,
pronto allo scontro

Il buio rappreso dentro te,
le conseguenze ruvide
l'errore riflesso in un lampo
......
E' un taglio che resta a fondo se,
se riesci a sopravvivere
ma tutto ora è fragile e spento
......
Solo disconnetterti un istante,
quasi fosse tregua come fosse prima.....


Tu sai difendermi e farmi male
Ammazzarmi e ricominciare
A prendermi vivo
Sei tutti i miei sbagli
.....
Ma fin tanto che sei qui
Posso dirmi vivo
.....
Nel gioco che sfugge
il tempo reale sei tu
Tu a difendermi, a farmi male
Sezionare la notte e il cuore
Per sentirmi vivo
In tutti i miei sbagli

Non m' importa molto se
Niente è uguale a prima
Le parole su di noi
Si dissolvono così
.....
Tu il mio orologio che può aspettare
E anche quando c'è più dolore
Non trovo un rimpianto
Non riesco ad arrendermi
A tutti i miei sbagli.....


Tutto si muove, non riesco a stare fermo
Tremando ti cerco in tutti i canali.
È alta tensione ma senza orientamento.
Sbandando ti seguo in tutti i segnali.

Fuori controllo e ormai mi pulsi dentro.
Sento il contagio di un’infezione
.
......
Ti cerco perché sei la disfunzione,
La macchia sporca, la mia distrazione,
La superficie liscia delle cose,
La pace armata, la mia ostinazione.
......
Senza frizione piloti il mio tormento.
.....
Fuori visione dirotti il mio buonsenso,
Non c’è più pace o consolazione.....


Quasi quasi lo farei
Quasi quasi dimmelo

Quasi quasi ti ho tradito
E mi sono divertito

Quasi quasi non ti ascolto
Quasi quasi ho il vomito
Quasi quasi esagero
Se mi sopravvaluto

Vorrei una discoteca labirinto
Bianca senza luci colorate
Grande un centinaio di chilometri
Dalla quale non si possa uscire
......
Quasi quasi ascoltami (training autogeno)
Quasi quasi mi sollevo (senza nessun aiuto)
.....


Ho sempre bisogno di musica. E di parole.


03-10-2005 11:20
Categorie
Old Blog

Commenti

Privacy Policy