• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
View RSS Feed

Linea di confine

Nostalgia

Rating: 1 votes, 5.00 average.
E' passato poco più di un anno da quando ci siamo lasciate...molte volte in tutto questo tempo mi è capitato di rimpiangere il passato, di pensarti e di volerti ancora. Poi ricordando i nostri litigi, tutti quei tira e molla che hanno accompagnato la nostra storia e la distanza che ci ha separato e ci separa ancora (Milano-Torino), penso che forse è meglio che sia andata così. Ti ho fatto soffrire un casino, me ne rendo conto. Quando mi hai messo di fronte ad una scelta (o lei o me) e io non sapevo decidermi: un po' desideravo te, un po' lei. Non volevo perdere nessuna delle due. E quando stavamo insieme e ti dicevo che la sentivo ancora, tu ti incazzavi e mi tenevi il muso per qualche giorno. Io facevo di tutto per riprenderti, per riprendere la Carmen affettuosa e dolce che eri. Tutto è iniziato con uno sguardo..ci siamo piaciute subito. Io ho fatto il primo passo e non me ne pento affatto. Quel che c'è stato lo rivivrei ancora, ancora e ancora. Con tutti i momenti no e tutte le belle cose che abbiam fatto insieme.
Dicevi che ero la tua piccola pazza...sì, quella che una volta ti ha messo nei casini con i tuoi professori...quella che ti ha fatto una scritta sul muro...quella che sa che ti piaceva la rosa blu, e si è fatta Milano-Torino in treno con in mano una bellissima rosa blu, ed è venuta a suonare il campanello fuori dalla porta di casa tua, per poi scappare giù dalle scale...quella che ti ha fatto uno striscione e te l'ha appeso fuori dall'università...quella che ti ha regalato il viaggio a Roma prima che stessimo insieme, con l'incertezza e il rischio che avresti detto di no...quella che nella camera d'albergo ti ha fatto trovare una rosa rossa sul letto e lo spumante sul tavolo...quella che ha portato e attaccato il famoso lucchetto quando siamo state a Ponte Milvio...quella che ti voleva portare sull'aereo perchè avevi detto che non avevi mai volato e ti sarebbe piaciuto...quella che rincorreva il tuo treno quando stavi per tornare a Torino...quella che ha dormito a casa tua e il mattino dopo, prima di andarsene, ti ha lasciato un biglietto sotto il cuscino...quella che ti ha riempito di regali non badando alle spese...quella che una volta ha preso il treno di sera per venire a trovarti con il rischio di rimanere sotto casa tua tutta la notte...quella che si è fatta 6 ore di viaggio in un giorno (Savona-Milano/Milano-Savona) per venire al raduno e vederti anche soltanto un paio d'ore...quella che ti ha scritto e dedicato più di una canzone, per non parlare delle lettere...quella che ti avrebbe voluto portare a fare il tuo primo tatuaggio, ma poi ci siamo lasciate...

Ti ho amata, Carmen, anche se tu molte volte l'hai messo in dubbio




Updated 17-05-2008 at 15.51.23 by peste1987

Categorie
Uncategorized

Commenti

  1. L'avatar di kaory_78
    ...quella che sa che ti piaceva la rosa blu, e si è fatta Milano-Torino in treno con in mano una bellissima rosa blu, ed è venuta a suonare il campanello fuori dalla porta di casa tua, per poi scappare giù dalle scale....

    questa frase mi ha commosso più di tutte! ti ho immaginato in treno come un pulcino spennacchiato con la rosa in mano e gli occhi sognanti, felici ed ingenui...
  2. L'avatar di lunalamù
    ..mi ha commosso molto la questo tuo racconto.. tutto ciò è nel tuo cuore, e da lì nessuno potrà portarlo via..

Privacy Policy