• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
View RSS Feed

Linea di confine

Bo...h!!

Vota questo post
Oggi mi hanno consegnato la cartella clinica
Oggi l'ho aperta
Oggi l'ho letta
Oggi ho saputo il nome del mio disturbo, la famosa "etichetta" che non mi volevano dire.

Vaffanculo.
Lo sapevo già.

L'autodiagnosi che mi ero fatta era giustissima.

Un po' di testa ce l'ho. Aggiunta alla passione per psicologia, ecco che arrivo a dare da sola un nome al mio disagio.

E adesso? Adesso che ho avuto la conferma da voi di quello che già immaginavo, cosa succede??
Come si fa a guarire?

Fra poco mi scadrete anche voi. Avete poco tempo.
Già oggi al colloquio, caro Dott. XXXX ti avrei tirato la sedia in faccia. Mi stai sul cazzo lo sai?!
Io voglio soltanto la dott.ssa. Lei è MIA.
Non tu.
Tu non c'entri un cazzo. E questo a lei glielo dirò. Mi fai solo venire il nervoso.


Se non mi volete più basta dirlo e me ne vado. Dite che involontariamente vi suscito delle sensazioni. Quindi??? Vi da fastidio sta cosa? Non siete forse all'altezza???

Lei:
...dirti che non tutti funzionano come funzioni tu, ma non perchè tu sia strana e gli altri sono normali, ognuno ha un suo funzionamento mentale che è assolutamente diverso da qualsiasi altra persona, quindi tu porti gli altri a farli funzionare come funzioni tu, quindi a suscitare questa aggressività, questo incazzamento che tu di solito hai negli altri.
Come tu ti butti nelle relazioni totalmente, pensi che anche gli altri soprattutto nei tuoi confronti abbiano questo pensiero costante a te. Ora non vorrei disilluderti nel senso che non puoi fare che ci sia sempre e costantemente un pensiero rivolto a Laura XXXX perchè sei tu, e quindi noi stiamo tutta una settimana a pensare alla tua cartella clinica ecc, però in realtà involontariamente ci spingi a farlo...tu hai una modalità di funzionamento e pensi che questa modalità ce l'abbiano tutti gli altri per cui le tue paranoie, pensi, che siano motivate ok e che ce le abbiano anche gli altri. In realtà non è così. E involontariamente spingi gli altri a farli funzionare come funzioni tu


Lui:
...il vantaggio di questa cosa è che sa che ci sono delle persone intorno a lei che sono preoccupate per lei quindi ce l'hanno in mente...questo diventa un modo per essere tenuta nella mente delle persone...l'aspetto di quello che diceva la dottoressa mi sembra questo: come lei ha sempre in mente una persona, può essere portata a far fatica a pensare che quella persona lì invece non funziona così, non ha sempre in mente Laura. Però poi allora lei ci da dentro, si da da fare per far rimanere quella persona ad avere sempre in mente Laura.
Nel rapporto nostro qui, nel momento in cui lei fa dei gesti forti è chiaro che uno si deve occupare di lei, quindi si preoccupa, come un genitore si preoccupa per un figlio
Categorie
Uncategorized

Commenti

  1. L'avatar di thestig23
    e l etichetta quale sarebbe.....? come si fa a guarire.... bella domanda... hai provato a chiedere a loro? ora devi decidere se continuare la terapia o abbandonare?
  2. L'avatar di peste1987
    Bo...Borderline associato a disturbo dell'umore

    Continuare o abbandonare? Un bel dilemma. Io vorrei continuare ma SOLO con lei. Lui se ne può andare a fanculo. Io gliel'avevo anche detto, inizialmente, che preferivo una donna...!!! Con gli uomini non ho un bel rapporto
  3. L'avatar di kaory_78
    "Fra poco mi scadrete anche voi. Avete poco tempo"
    Cos'è una minaccia? Personalmente non mi cambierebbe niente...
    Anche se la gente ti scade, il mondo gira lo stesso...
    Se qualcuno ti dicesse "mi sei scaduta" cosa penseresti di questa persona?! Se una persona ti mandasse a fanculo cosa penseresti di lei? Secondo me ti farebbe addirittura piacere!!!sapresti infatti che gli brucia...
    un conoscente, un amico in meno e il mondo va avanti lo stesso...ma la domanda finale sarà sempre:"perché va a finire sempre così"? fanculo...fanculo...fanculo..
    La testa ce l'hai e come!!! un po di autocritica non ti farebbe male...

    ..ed io che sono carletto l'ho fatta nel letto l'ho fatta nel letto...l'ho fatta per fare un dispetto che bello scherzetto x mamma e papà..ed io che sono carletto...


    PS: Lui, lei e l'altra...solo che per la prima volta è lui ad essere scomodo
  4. L'avatar di peste1987
    "Fra poco mi scadrete anche voi. Avete poco tempo"
    "Cos'è una minaccia? Personalmente non mi cambierebbe niente..."


    Mica era riferito a te, a voi!!
    Era per loro. Per la psico e quell'altro!

    "..ed io che sono carletto l'ho fatta nel letto l'ho fatta nel letto...l'ho fatta per fare un dispetto che bello scherzetto x mamma e papà..ed io che sono carletto..."

    Uff..perchè scrivi sempre questa canzone?

    "PS: Lui, lei e l'altra...solo che per la prima volta è lui ad essere scomodo"

    Non è la prima volta. Anche altre volte mi irritava. Ma questa volta proprio..!!!! Non lo sopporto più
    Updated 04-04-2008 at 22.58.34 by peste1987
  5. L'avatar di kaory_78
    lo so che non è riferito a me!!!ti ho già detto che non sono paranoica.... ma il meccanismo non cambia! oggi a loro.. domani (e ci auguriamo di no, ma abbandoniamo subito ogni speranza ) a qualcun altro!
    Lui, lei è l'altra era un doppio senso...da un lato riferito alla tua "simpatica" situazione, l'altra a quello più comune e generale delle relazioni di coppia dove in genere è l'altra lei ad essere scomoda..

    Ed io che...
  6. L'avatar di peste1987
    "oggi a loro.. domani a qualcun altro!"

    Ah, sicuro. E' già successo mille volte. Le persone mi deludono e io le scarto. Ho capito come sono, ho imparato a conoscermi. Ora però non so come fare a "guarire". Glielo dovrò chiedere alla mia psico.
    Mi sembra di essere sempre allo stesso punto.
    Dovrò farci un bel discorsetto. Anche sul fatto se mi vuole o non mi vuole.
  7. L'avatar di kaory_78
    Non mi vuole nessuno....
    Perché non metti un annuncio?:
    Help...piccolo pulcino spennacchiato cerca tronco da beccare e trapanare per farsi adottare.
    PS: no perdi tempi e tronchi troppo duri da manipolare con il becco anche perchè il boscaiolo è già avvisato, quindi occhio!!
  8. L'avatar di peste1987
    Sei sempre così sarcastica tu?!

  9. L'avatar di kaory_78
    perché sono sarcastica? chi io ?
  10. L'avatar di
    quando pensi che quello che è importante sia che tu devi stare bene e che gli altri sono solo relazioni, ma che non sono la tua vita...credo che avrai già dato un bel colpo alla famosa etichetta ^_^
  11. L'avatar di RosadiMaggio
    Scusami Kaory, ma c'è una parte di te che si riconosce in peste1987, senza che tu te ne renda conto e per questo, spesso sei cosi' sarcastica con lei?
    Se tu leggessi bene i post di peste1987, forse ti renderesti conto che è una persona che sa ben pensare sui suoi problemi, esprimere e quindi sentire i suoi sentimenti, anche se a lei stessa e a te, non sempre e non tutti piacciono ed è in cerca di relazioni, ben sapendo che per lei sono problematiche, per le quali vorrebbe trovare una soluzione; che sia, nonostante non psico, come ama dire lei, un passo avanti a molti?
    Ciao peste, e non dare troppa importanza alle etichette, tu non sei quell'etichetta, cerca di considerlo magari, come un vestito che porterai per un po' di tempo, finchè alcune parti di te, non si armonizzeranno meglio, permettendoti di scegliere tra tanti vestiti nuovi, che vederai con occhi diversi, sentendoti meglio nei tuoi panni e con gli altri.
  12. L'avatar di kaory_78
    Scusa Rosa e tu perché non scrivi a peste invece di scrivere a me? questo è il suo spazio...e qui l'unica che se la sta prendendo sei proprio tu!
    Chi doveva intendere le mie parole le ha intese!proprio perché intelligente...
    Ti invito la prossima volta a mandarmi un messaggio privato o se preferisci, ad aprire un blog su di me e sulle mie intenzione nei riguardi di peste, ok?
    PS: scusa pulcino se ho invaso il tuo spazio
  13. L'avatar di peste1987
    Il sarcasmo che usa kaory non è cattivo.
    L'ho capito subito, per questo non me la sono mai presa


    "Ciao peste, e non dare troppa importanza alle etichette, tu non sei quell'etichetta, cerca di considerlo magari, come un vestito che porterai per un po' di tempo, finchè alcune parti di te, non si armonizzeranno meglio, permettendoti di scegliere tra tanti vestiti nuovi, che vedrai con occhi diversi, sentendoti meglio nei tuoi panni e con gli altri."

    Un vestito un po' scomodo quello di adesso...
    Presto sfoggerò un bel completino nuovo nuovo...
  14. L'avatar di kaory_78
  15. L'avatar di RosadiMaggio
    Chiedo scusa sia a peste che a kaory, non sono molto pratica di come si risponde nei blog degli altri e l'errore non è stato intenzionale, ma so bene che lo avete sicuramente capito entrambe.
    Cmq, peste, che il vestito è scomodo, lo so, ma la tua risposta sul completino nuovo, mi è piaciuta un sacco
  16. L'avatar di peste1987


    che effetto rileggere le cose vecchie, che poi tanto vecchie non sono

    ho le lacrime agli occhi
    rivoglio quei tempiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

    quando c'era ancora Lei...quando era tutto ancora così bello, quando ancora non lavoravo, quando cazzeggiavo, quando non ero ancora pienamente a conoscenza del mio "problema", quando avevo intorno a me mille psicologi a curarmi, quando mi alzavo all'alba, non andavo a scuola, e dormivo nella macchina di papà...fino all'orario dei colloqui.

    Perchè tutto passa?
    Perchè tutto cambia?
    Insomma, perchè si cresce?
  17. L'avatar di Anymore89
    A me piace tantissimo rileggere le cose del passato...anche se fanno male perchè non ci sono più...

    ma mi levi una curiosità perchè ti alzavi all'alba e andavi a dormire in macchina di tuo padre?

    IO sinceramente ti posso dire che dovresti essere molto soddisfatta di te stessa..perchè da quello che ho visto io da quando ti conosco...anche se solo attraverso quello che scrivi...penso che tu abbia fatto dei cambiamenti e hai lottato tanto...hai fatto un bel percorso...
    in confronto a me che ho combinato solo casini ultimamente...
  18. L'avatar di peste1987
    ehehehe in quel periodo frequentavo l'università di infermieristica e avrei dovuto fare tirocinio. Ma non ero risultata idonea, un po' anche per le troppe assenze. Non ho detto nulla ai miei, quindi per loro dovevo fare tirocinio ed essere in reparto alle 7 del mattino.
    Quindi mi svegliavo comunque alle 6, mi preparavo normalmente, andavo in box con la mia coperta nello zainetto, a dormire nella macchina di mio padre. Puntavo la sveglia del cellulare circa alle 9. Poi andavo in ospedale (dove c'era anche l'università) e stavo lì a cazzeggiare. Ormai mi conoscevano tutti, era troppo bello.
    Poi avevo un colloquio di qua, un colloquio di là...in pratica ero sempre in terapia, insieme a qualche psico
  19. L'avatar di Anymore89
    ah ora capisco...si deve essere spettacolare avere un sacco di psiko he ti analizzano e che ti danno tante attenzioni...
    Quasi Quasi mi spaccio per "Psicopatica" per andare in qualche posto dove stare al sicuo..
    lo sai ad un amico di mio fratello che aveva dei problemi psichici..ma era comunque in grado di ragionare..gli hanno dato la casa del comune,un posto di lavoro Fisso...più tutte le cure gratuite e una pensioncina...ti pare pocoooo?è un ingiustizia!!!! pure io stò male ma devo far tutto da solaaaa!!!

Privacy Policy