• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
View RSS Feed

luna__pi

Il mio Background: Medea (ultima parte)

Vota questo post
.... Il quinto giorno una signora entrò nel tempio. Era orribile, puzzava di uova marce e indossava una tonaca rosso sangue. Avevo una paura terribile. Presi la spada e cominciai ad agitarla. Ero sola, arrabbiata, affamata, stanca, disperata, impaurita. Poi ad un tratto la vista cominciò ad annebbiarsi e le forze a mancare.
Ricordo di essermi svegliata nella casa di quella vecchia, la maestra Raanan. Ella si prese cura di me per molto tempo. Era una alchimista, sapeva moltissime cose. Nel villaggio era considerata strana, una persona da evitare. Ma poi quando stavano male andavano tutti da lei. Decisi di diventare sua discepola e ogni giorno imparavo qualcosa. Fu un periodo felice. Anche se Aris e la mamma mi mancavano quella vita mi piaceva.
Lo scopo dell’alchimista è modificare la natura. La maestra Raanan quando si ammalò non ci riuscì. Non riuscì ad eliminare il male che la imprigionava. Mentre l’accudivo mi misi d’impegno per trovare la cura. In un libro prestatomi da un sacerdote trovai ciò che cercavo. Dopo un mese riuscii ad avere tutto il necessario per creare la pozione di guarigione. Ma quando la maestra Raanan la ingoiò morì. Non si muoveva più. Avevo sbagliato. Ero di nuovo sola.
Avevo 18 anni, presi tutte le mie cose e l’erbario che avevo costruito e la notte stessa tra le lacime e il dolore che mi riempiva il cuore me ne andai.

In seguito Medea si è unita alla compagnia di Shyerm che viaggia nelle terre di Raptek per riportare la pace. Quì ha fatto la conoscenza di Drucilla, figlia ed erede del più potente alchimista mai esistito, ed è diventata sua discepola entrando segretamente a far parte della gilda del "nuovo ordine mercenario" facendo la conoscenza del freddo Azathot e dello spietato e crudele thiefling Xanatos.
beh...il resto deve ancora svolgersi!

Fatemi sapere se vi è piaciuta....
Categorie
Uncategorized

Commenti

Privacy Policy