• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
View RSS Feed

Alessia Va

Ce la posso fare...forse.

Vota questo post
Oggi è stata una giornata pensantissima, culmine di una settimana, l'ultima, veramente faticosa. Le ore di lezione neanche più si contano...perchè per sostituire le colleghe, chi scelgono??? Lasciamo perdere le condizioni in cui si lavora, quando per spiegare due stracci di concetti bisogna lottare in continuazione, e i materiali (dai più banali fogli al resto) si portano da casa...perchè la scuola, manco a parlarne... e se calcolate che oggi, dopo aver dormito giusto cinque ore, forse, ho avuto 5 ore di fila di lezione, senza neanche il tempo di andare in bagno a far pipi', non stupisce che fossi talmente rincoglionita da rischiare un incidente tornando a casa, e da mettere male un piede, scendendo le scale cosi da slogarmelo, completando cosi splendidamente il dì 1 giugno 2010.
Sinceramente:
ci sono di momenti in cui mi sembra tutto troppo. Troppe le cose da capire, da seguire, dove le lezioni non sono che una parte a volte persino minima. Dei momenti in cui mi viene la nausea al solo pensiero di entrare in classe e rigettarmi in quel caos continuo di voci che è impossibile far tacere, neppure con le minacce.
E momenti in cui sento di voler un bene che neanche si immaginano alle persone che stanno dietro a quelle voci, persone...non ragazzi, bambini...o altri termini di altro tipo o natura.
Persone, perchè è questo che sono.
Solo che non se rendono conto. E loro, prima di tutti gli altri, hanno poco rispetto per se stessi. Ma veramente poco.
Quindi non lo so.
A volte vorrei mollare tutto.
Altre volte mi sembra che queste tre settimane stiano passando troppo in fretta.
Magari, alla fine, non sono tagliata per questo mestiere...
Categorie
Uncategorized

Commenti

  1. L'avatar di complicata
    E' sufficiente non portarselo troppo a casa.
    Corri i 100 metri, e poi riposa.

    Un abbraccio.:approved:
  2. L'avatar di Alessia Va
    Grazie
    Ci sto provando...poi mi spieghi come fai, tu...

Privacy Policy