• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
View RSS Feed

Alessia Va

L'ultimo Orco.

Vota questo post
Parlare era una cosa difficile. Non era solo questione di azzeccare i suoni. C’era dell’altro, che a volte restava indecifrabile, una capacità e una possibilità di fare del male anche senza averlo voluto.

Non è necessario essere originario di un luogo per averne conoscenza […] La conoscenza dei luoghi è come quella dei tempi: possibile attraverso la parola ascoltata e quella letta. Aggiungerò di più. La conoscenza da fuori spesso è addirittura migliore dei quella da dentro, esattamente come è più facile identificare le linee architettoniche di un palazzo guardando la facciata che stando nei sotterranei.



Questa è la differenza tra un malvagio e un idiota. Il malvagio ti danneggia solo se ci guadagna qualcosa. L’idiota è un pericolo permanente.

L’importante non sono le cose, ma il senso che hanno. Più importante dello stesso dolore, è che il dolore sia stato compianto o deriso.


Un uomo che costringa una donna ad accettarlo senza che lei lo voglia, un uomo che allunghi le sue mani su una donna che lo rifiuta, merita la morte. Non fate nulla per causare questa morte, se farlo vi costerebbe la vostra anima, ma ricordate sempre che quest'uomo, chiunque egli sia, la meriterebbe.


L'ultimo Orco - Silvana de Mari.

Updated 28-05-2010 at 22.21.47 by Alessia Va

Categorie
Uncategorized

Commenti

  1. L'avatar di ghiretto
    Sapevo che ti sarebbe piaciuto, è un libro intenso.
  2. L'avatar di Alessia Va
    Assolutamente.
    Va gustato in ogni parola.

Privacy Policy