• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
View RSS Feed

Alessia Va

Dicono che sia la tua festa...oggi...

Vota questo post
Grazie, mamma.
Grazie, veramente, per come sei.
Per il modo in cui riesci sempre a rovinare tutto,
a farmi sentire uno schifo, grazie per questo potere
che hai su di me, che mi odio per questo, che vorrei fregarmene
e mandarti a quel paese, e invece: si, a quel paese ti mando,
ma sto piangendo, come una cretina.
Grazie, perché oggi è stata la prima giornata,
la prima dopo settimane, in cui mi sentivo veramente serena,
in cui mi ero lasciata andare allo scorrere delle ore, senza pensare,
facendo le mie cose, tranquilla.
Grazie per aver trasformato una giornata cosi nell’ennesimo
incubo.
Grazie perché ti accorgi sempre di come sto, vero? Li capisci i miei
stati d’animo, cosi bene che anche quando giro per casa con gli occhi
gonfi neppure mi vedi, o se mi vedi beh, allora sei doppiamente
da ringraziare, perché vuol dire che mi vedi e te ne freghi o mi vedi
e addirittura godi, di come sto.
Poi mi fai pensare di tutto, anche le cose più estreme.
Ma non credo ci voglia un genio per capire cosa sto passando,
in questo periodo, e oggi, almeno oggi, non potevi lasciarmi stare?
Oggi, proprio oggi, pensavo che se voglio iniziare a vivere davvero,
se voglio smetterla di farmi del male, devo spostare altrove la mia
residenza. Oggi, proprio oggi, consideravo che in qualche modo
la via andrà trovata. Guarda la coincidenza, proprio oggi, sei
arrivata tu, a fine giornata, a confermare “in solido” questa
necessità.

E dicono che sia anche la tua festa…oggi…
Categorie
Uncategorized

Commenti

Privacy Policy