• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
View RSS Feed

complicata

Sotto l'Adagio evocativo mi adagio

Vota questo post
Qualcosa di stracciato, rifiutato, spiegazzato, accartocciato e messo in tasca, pestato, spento nel posacenere, considerato follia, malattia, qualcosa che hai temuto, la minaccia, compressa, elusa, accantonata, dimenticata.

Qualcosa da paura.

Qualcosa di cui ridere, da sbeffeggiare.

Qualcosa che non conta.

Qualcosa che non è reale.

Qualcosa che non se ne parla.

Qualcosa che lasci in sottofondo, lo metti come musica, ma sei distratta, pensi ad altro.

Qualcosa che ti arrabbi, che muti in odio, che fai finta.



[I][SIZE="1"][COLOR="DarkGreen"]Sotto l'Adagio mi sono distesa, stasera.


Sempre lo stesso, mi ripeto.


Sotto la stessa musica.


Sempre la stessa.


La stessa.


Veramente, i tre brani che ho inserito, si sono susseguiti, ma la musica, era la stessa.


Buonanotte.[/COLOR][/SIZE][/I]

Updated 07-03-2010 at 22.42.32 by complicata

Categorie
Uncategorized

Commenti

  1. L'avatar di willy61
    YouTube - Adagio in G minor by Albinoni

    YouTube - An Adagio by Frank Pourcel

    Adagio, adagio, la tartaruga superò Achille...

    Buona vita
    Guglielmo
  2. L'avatar di complicata
    [url=http://www.youtube.com/watch?v=tjLoOmDddgk]YouTube - Alessandro Marcello - Adagio in C minor[/url]

    Era questo..:bacetto:

Privacy Policy