• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
View RSS Feed

darcylia

Macchisenefrega

Vota questo post
Ne ho fin sopra i capelli, bona lé!!!!!!!
Basta con tutte queste recriminazioni, con tutte queste discussioni sul perchè e sul per come, basta con questi teatrini: il matrimonio di Alessandro e Antonella è il LORO matrimonio, sono LORO che decidono chi chiamare, sono LORO che scelgono perchè questo non è un momento qualsiasi della loro vita, tipo "un uscita al pub di sera" (giusto per citare una persona...), questo è il LORO MATRIMONIO e loro sono liberi di fare come meglio credono, di muoversi come vogliono.
Noi del musical siamo solo conoscenti, forse qualcuno (ma ribadisco QUALCUNO) può essere considerato da loro amico (visti i rapporti istaurati), ma da qui a pensare che solo per il fatto che uscissimo OGNI TANTO fuori a bere fossimo TUTTI loro amici.....beh, ce ne vuole.
Forse ho criteri diversi per definire un rapporto di amicizia, forse gli altri generalizzano un po' troppo o esagerano....non lo so. So solo che Antonella mi ha chiesto domenica scorsa se avevo piacere ad esserci anch'io (N.d.R. il matrimonio è questa domenica).
Non so se sono un rimpiazzo o se Antonella e Alessandro ci tengono alla mia presenza. Di sicuro so solo che prima che me lo chiedessero io ero certa che non mi avrebbero chiamato, proprio perchè non abbiamo mai socializzato tanto, e non ne ero affatto dispiaciuta perchè lo trovavo giusto, né tanto meno mi sono fatta domande.
Posso capire che chi si aspettava di essere invitato e non ha ricevuto inviti ci sia rimasto male, come concordo con chi ha detto che il modo con cui è stata gestita la scelta degli invitati è stato non molto bello.....ma da lì a giudicare no.
E mi da' fastidio che pure "alcune" persone che sapevano benissimo che non sarebbero state invitate (non voglio fare nomi se no mi incazzo) si arrabbino e si indignino anche per gli altri non invitati, giudicando tutto e tutti.....

OOOOOH MA CHI SEI TU????? Cosa cavolo vuoi?
Lo hai detto tu stessa che avendo litigato con Alessandro (e non avendo risolto) non ti aspettavi certo l'invito. E allora?
Come mai ti sei infuriata tanto quando si parlava dell'esclusione di altre persone? Persone che per giunta erano sì dispiaciute ma non incavolate come te.
Ma chi ti credi di essere? Il Giudice Supremo?
A parte il fatto che il tuo modo di porti nei confronti degli altri già mi nausea nel quotidiano (tutte quelle arie da saputella, da "so tutto io, io ho la verità", quel giudicare sempre tutti, anche sulle minime cose), ma poi.....il mondo non gira attorno a te, anche se tu stravolgi tutto e cerchi di fare in modo che tutto vada come vuoi tu.
Sei patetica. E pian piano credo che anche gli altri se ne stiano accorgendo.
Io ho sbagliato a sbottare e ad incazzarmi quella sera. Ho sbagliato soprattutto il modo con cui sono esplosa. Potevo rimanere più calma e dire quello che volevo dire senza ruggire {ecco la leonessa che viene allo scoperto}, ma non potevo stare zitta perchè ormai il tuo comportamento mi aveva esasperato.
Hai presente la classica goccia che fa traboccare il vaso? Ecco, la discussione di quella sera.
E' ora di finirla, principessa sul pisello.

Una sola cosa riesce a calmarmi: il non vederla.
Di fatti quella sera me ne sono andata nel salone accanto a sentire il gruppo che suonava.
E la rabbia è sbollita, dopo sfuriate simili passa sempre, lo so.
Ma adesso non ne voglio più sentir parlare di questo discorso.

Non vedo l'ora che sia lunedì!!!!!




21-04-2007 01:58
Categorie
Old Blog

Commenti

Privacy Policy