• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
View RSS Feed

Alessia Va

Neve.

Vota questo post
Il freddo è acuminato
Bacio un fiore di prugno
In sogno.
Sôseki


La neve possiede cinque caratteristiche principali.
È bianca.
Congela la natura e la protegge.
Si trasforma continuamente.
È sdrucciolevole.
Si muta in acqua.
Quando ne parlò al padre, questi vi trovò solo aspetti negativi, come se la strana passione del figlio
per la neve gli rendesse l’inverno ancor più ostile.
“È bianca; pertanto è invisibile e non merita di essere.
Congela la natura e la protegge; la superba, chi si crede d’essere per pretendere di rendere statua il
mondo?
Si trasforma continuamente; pertanto è infida.

È sdrucciolevole; chi mai può provare piacere a cadere sulla neve?
Si muta in acqua; lo fa per meglio inondarci durante il disgelo.”
Yuko, invece, nella sua compagna vedeva cinque caratteristiche diverse, che appagavano il suo
talento artistico.
“È bianca. Dunque è una poesia. Una poesia di una grande purezza.
Congela la natura e la protegge. Dunque è una vernice. La più delicata vernice dell'inverno.
Si trasforma continuamente. Dunque è una calligrafia. Ci sono diecimila modi per scrivere la parola
neve.
È sdrucciolevole. Dunque è una danza. Sulla neve ogni uomo può credersi funambolo.
Si muta in acqua. Dunque è una musica. In primavera trasforma fiumi e torrenti in sinfonie di note
bianche.”
“Per te è dunque tutto questo?” chiese il monaco.
“E ben altro ancora.”
Quella notte il padre di Yuko Akita capì che l'haiku non sarebbe bastato per riempire con la bellezza
della neve gli occhi del figlio.

M. Fermine - Neve.
Categorie
Uncategorized

Commenti

  1. L'avatar di willy61
    Un libro che amo moltissimo. E che non ho, se non in forma elettronica. Ed è bello trovarne un pezzo qui, come quando si percorre un paese ignoto, e si sente un altro viaggiatore parlare nella propria lingua.

    la prima neve
    la terra già vellica.
    Luna di canne

    Yosa Buson

  2. L'avatar di Alessia Va
    Neve è in assoluto il mio preferito della trilogia di Fermine...
    E in questi giorni di Neve...il mondo ricamato dei suoi pizzi e merletti, mi sembra un giusto tributo..

    Fa piacere comprendersi...
  3. L'avatar di Morgana-z
    Io la neve non la vedo mai, dove abito io è un evento rarissimo.

    Vorrei riconoscere merletti di neve nei volti di chi incrocio, bellezza inaspettata.
  4. L'avatar di willy61
    Morgana, devi camminare. Un po' di salita e la trovi anche tu. Anche in estate.

    Ok, Ok, riconosco che camminare dal livello del mare a quasi tremila metri è una sfacchinata, ma l'arciprete delle montagne, che con la cotta di neve incensa le stelle non mi pare sia troppo lontano dai tuoi giardini.

    Baci tanti
    Guglielmo
  5. L'avatar di Alessia Va
    Pensa, Morgana, che io vorrei tanto vedere il mare.
    Ma qui dove abito io non c'è.
    Allora per vederlo posso mettermi in viaggio e in poche ore lo raggiungo.
    Oppure posso chiudere gli occhi, immaginarmi seduta su uno scoglio, il vento tra i capelli, il suono delle onde e della risacca, e lo vedo li davanti a me...disteso ed accogliente, come sempre...

    Basta poco...
    E si può essere dove si vuole.

  6. L'avatar di Morgana-z
    Alessia, in questo momento c'è il cielo bianco...è il sintomo più vicino alla neve che posso sperimentare.
    Il mare l'ho visto mezz'ora fa...in questo momento è tutto in subbuglio, con la sabbia che riemerge e confonde la limpidezza dell'acqua. E' tutto una tempesta.
    Chissà, magari qualche giorno faccio una foto del mio mare, così non avrai bisogno di chiudere gli occhi per essere dove sono io....
  7. L'avatar di Alessia Va
    Certo, una foto può dare molto.
    Ma non ha le sensazioni tattili, cenestesiche, il sentire il vento sulla pelle, l'odore del mare....ecc...
    Quelle, mancando la materia prima, solo l'immagin-azione te le può dare...

    Il mare in tempesta
    Grazie, mi hai fatto un bel regalo...mi pare di esserci

Privacy Policy