• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
View RSS Feed

Linea di confine

I buoni propositi fanno male

Vota questo post
Per il 2010 non mi prefiggo nulla,
così non ho nemmeno il rischio di fallire
(Laura)



I buoni propositi di inizio anno sono un rito per molti di noi, ma secondo uno psicologo britannico si tratta di un esercizio pressoché inutile e, anzi, in alcuni casi dannoso.
Richard Wiseman e la sua equipe di ricercatori dell'università dell'Hertfordshire hanno intervistato 700 persone chiedendo loro se e come sono riuscite a realizzare gli obiettivi che si erano poste all'inizio di un nuovo anno.
Nel 78% dei casi i buoni propositi falliscono, lasciando chi se li era prefissati con l'amaro in bocca e poco disposto a provarci di nuovo.
A fallire con più frequenza sono i buoni propositi decisi all'ultimo minuto. "Se è una cosa decisa sul momento, probabilmente non è davvero importante e non ci si mette tutto l'impegno necessario. Fallire nelle proprie ambizioni è spesso dannoso dal punto di vista psicologico e può privare le persone del proprio senso di autocontrollo", ha avvertito lo studioso, che raccomanda inoltre di fissarsi un solo obiettivo alla volta.


Detto questo,

VI AUGURO UN SERENO E FELICE ANNO NUOVO, A VOI E ALLE VOSTRE FAMIGLIE.
Ci "vediamo" l'anno prossimo.
Categorie
Uncategorized

Commenti

Privacy Policy