• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
View RSS Feed

complicata

Cercatori

Vota questo post
[I]Salute al contadino! Salute al possidente e al sedentario, al fedele e al virtuoso! Io posso amarlo, venerarlo, posso invidiarlo.
Ma ho sprecato metà della mia vita nel tentativo di imitare la sua virtù.
Volevo essere ciò che non ero. Volevo essere un poeta e allo stesso tempo un borghese.
Volevo essere un sognatore ma volevo anche possedere la virtù e godere della patria. E' durato a lungo, fino a che ho compreso che non si può essere e avere l'uno e l'altro insieme, ho compreso che io sono un nomade e non un contadino, un cercatore e non un depositario...A lungo mi sono mortificato al cospetto di Dei e leggi che per me altro non erano che idoli. Questo fu il mio errore, il mio tormento, la mia complicità alla miseria del mondo. Io accrescevo la colpa e la pena del mondo facendo violenza a me stesso e non osando percorrere il cammino della salvezza. Il cammino della salvezza non porta nè a destra nè a sinistra, esso conduce nell'intimo del proprio cuore, e solo là è Dio, solo là è pace..

HERMANN HESSE[/I]


A un certo punto, ci si rende conto che quello che si fa, alzarsi la mattina, prendere la macchina, andare a lavorare, tornare la sera, cenare, andare a letto e ricominciare per cinque giorni la settimana e per dieci, undici mesi l'anno, il tutto per fare un gradino di più nella scala sociale, o ultimamente restare dove sei o non andare troppo indietro, alla fine, se non è veramente nella tua natura, è assurdo...
Però, ed è lì il problema.
Alternative?
Diciamo che avere la consapevolezza di quello che si fa, di com'è il mondo che ci circonda, ben sapendo che la nostra natura è diversa, è il primo passo per andare fino in fondo, per capire chi siamo e cosa vogliamo.
Senza accettare acriticamente o altrettanto rifiutare a priori qualunque cosa.
Un giovane non può accorgersene senza esperienza.
Quando te ne accorgi sei già un passo in là, hai già bruciato mezza vita, ed è l'unica cosa triste.
Ora mi son persa...
Anche perdersi ha un senso...
Categorie
Uncategorized

Commenti

Privacy Policy