• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
View RSS Feed

complicata

Caro diario

Vota questo post
Caro diario,
la polvere sui libri da riordinare questa mattina era il residuo di questi due anni di sosta, di immobilità.
La libreria abbandonata, con i romanzi non letti ma in programma, accatastati in bella vista davanti agli altri, sapeva di propositi buttati lì e abbandonati anch'essi, ad aspettare il momento opportuno, che al solito non arriva mai.
Li ho rimessi tra gli altri, ben allineati, dopo aver sommariamente tolto qualche velo , qualche patina qua e là, con scarsa convinzione.
Ora sono di nuovo libri qualunque, si confondono tra quelli dei quali ricordo bene momenti salienti, tra quelli invece le cui trame ho dimenticato, tra quelli che eran belli solo in copertina, tra quelli dei miei studi, sottolineati e annotati con grafia frettolosa, dal senso sorprendentemente misterioso, adesso, dopo tanti anni.
In terra sono rimasti quei fogli che si ficcano dentro, a volte, a caso, perchè quella sera , magari, si era stanchi e si era detto.. toh lo metto qui, poi lo butterò via...a terra ci sono le riviste di viaggi che mai farò, le mappe dei sentieri di quel bosco dietro casa, che ogni estate dico di percorrere, e poi non vado mai, perchè è meglio il mare.
Categorie
Uncategorized

Commenti

Privacy Policy