• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
View RSS Feed

complicata

Lo spunto

Vota questo post
Caro diario,
quel che nasce dalla solitudine e resta in solitudine, è innocuo e ha la buona qualità di restare spunto.
Incipit.
Soggetto a modifiche, o tema musicale che non risolve.
E' quella partenza che sognavi di tentare, al tramonto, senza meta, senza niente da visitare.
E' la macchina diretta non sai dove, non sai per quanto tempo, e l'ostello non è mai aperto, non si prevede sonno nè risveglio.
Trecento metri come trecento, tremila, trecentomila chilometri.
Molti una volta nella vita sono riusciti a intraprendere un viaggio, il loro giro del mondo a piedi, a vela, in camper, in bici...


«Dovete sapere che, quand'ero un ragazzino, avevo la passione per le carte geografiche. Passavo delle ore a guardare l'America del sud, o l'Africa o l'Australia, e mi perdevo in tutte le glorie dell'esplorazione. A quei tempi c'erano molti spazi vuoti sulla carta della terra, e quando ne vedevo uno dall'aria particolarmente invitante (ma ce l'hanno tutti quell'aria) ci posavo il dito sopra e dicevo: "Quando sarò grande, ci andrò."

Da: " Heart of darkness"

Impegnativo, come viaggio.

Preferirei ora come ora i viaggi della memoria, collegati a un fatto, a un personaggio, a una storia narrata, a un libro letto.

" In certi posti ti ci porta il nome. Chi come me è affezionato al passato, non sopporta il presente e non si aspetta molto dal futuro, viaggia con la testa rivolta all'indietro. Da ragazzino le carte geografiche mi affascinavano soltanto nel loro incrociarsi con la storia, si accendevano per la magia di un nome, una battaglia, una reggia, una scoperta.
A vent'anni uno va a Finisterre invece che a Ibiza, a Timbuctu invece che a Malindi, perchè è il sentimento del tempo a tirarselo dietro, una spinta irrazionale fatta di nostalgia per ciò che non si è vissuto, ansia di grandezza, voglia di ancorare l'esistenza a un qualcosa che le dia un senso, le assicuri un perchè.
Sono viaggi della memoria e nella memoria, in cerca di un'affinità elettiva, un'armonia perduta, un bagliore di splendore, un istante di estasi."

Da: L'Onda del Tempo" di Stenio Solinas

Updated 19-09-2009 at 20.57.48 by complicata

Categorie
Uncategorized

Commenti

Privacy Policy