• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
View RSS Feed

Linea di confine

La normalità

Vota questo post
Non lo so.
Forse mi piaceva di più quell'altra vita.

Sbandata.

Piena di colpi di scena, adrenalina.
Mi lasciavo dolcemente guidare dall'istinto.
Non riflettevo, lo facevo e basta.

Non si può forzare la natura delle cose.
Ognuno ha la propria indole. Si cerca di cambiarla, ma in fondo resta sempre una minuscola fiammella accesa, pronta a divampare e trasformarsi in fuoco. Ancora una volta.


Ho fatto dei grossi cambiamenti, me ne sto rendendo conto solo adesso che mi racconti com'ero....e fai il confronto con adesso.

Un po' la cosa mi spaventa. Anzi, mi spaventa molto.
Entrare in quella normalità della quale proprio oggi parlavamo....
Normalità altro non è che la media d'infinite anormalità.



In questi 3 giorni a Roma con il gruppo mi sono divertita da matti.
Però, mi sono accorta oggi che se penso al passato, un po' mi manca.
Perchè si preoccupavano tutti per me. Mentre adesso non c'è più nessuno perchè pensano che stia bene.
Bisogna sempre farlo vedere il dolore. Le parole non servono a niente.
Ecco, questo ho imparato dalla vita.

Perchè??
Perchè forse non mi ascoltavano?
Allora dovevo fare sempre qualche cosa per farlo/farmi vedere...?

....ci penso...





"Siate folli per non essere normali… perchè la normalità vi porterà alla follia…"

Updated 03-06-2009 at 23.39.31 by peste1987

Categorie
Uncategorized

Commenti

  1. L'avatar di willy61
    Pur essendo molto diverso da te, come carattere, quella sensazione la provai anch'io. E ogni tanto ritorna. Tant'è che, comunque, qualunque cosa faccia, nella "normalità" della vita quotidiana, io non riesco proprio a starci per più di un certo tempo...

    Adesso assume più la dimensione della nostalgia. Come se sapessi che non posso tornare ad essere quel che ero, ma che comunque, quel che ero mi piaceva anche.

    Non ho soluzioni, ovviamente. Credo ci dobbiamo fare l'abitudine (per quanto sia impossibile) all'oscillazione, al pendolare tra poli diversi, nessuno mai dato per scontato.

    un abbraccio e grazie

    Guglielmo

Privacy Policy