• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
View RSS Feed

Linea di confine

Aria di cambiamenti

Vota questo post
La voglia di morire se n'è andata, anche se a volte ritorna una sfumatura della stessa, quasi a ricordarmi il passato e tutta la sua sofferenza.
Le medicine le ho dimenticate, ed è tornata a galla la parte più profonda di me, quella che i farmaci stavano piano piano annientando.
La droga è un ricordo quasi lontano.
Adesso quasi quasi la odio.
La pelle del polso è intatta da settimane. Le ultime ferite son guarite...al loro posto, cicatrici che mai se ne andranno.
L'ennesimo ricordo di ciò che è stato.
Perchè il passato non si può e non si deve dimenticare.
Confucio diceva "studia il passato, se vuoi prevedere il futuro"...

L'unica cosa che permane è la lotta contro il cibo, mio acerrimo nemico.
Ci ho fatto l'abitudine.
Anche agli sbalzi d'umore. Sto imparando a gestirli. So come prevenirli, so come scacciarli.
Ma a volte non riesco a frenarmi difronte ad una fetta di pizza o ad un pasticcino e allora riprendono i sensi di colpa, quelli che da 4 anni a questa parte mi hanno tartassata, ma non ancora distrutta.



E come ha detto il dott. XXX al convegno..."bisogna cercare di costruire una torre che permetta di vedere il luogo in cui si vive.. e di vedersi, dall'alto.
Così si può arrivare ad avere dei limiti e un'idea di sè diversa, nuova"





"C'era una volta un millepiedi che era bravissimo a ballare con tutti i suoi mille piedi. Quando danzava, gli animali si radunavano nel bosco per ammirarlo e tutti erano molto impressionati dalla sua abilità. Ma c'era anche un animale cui non piaceva che il millepiedi ballasse. Era un rospo...
Come posso farlo a smettere di ballare? pensò il rospo.
Non poteva certo dire che non gli piaceva il ballo e neanche che era più bravo del millepiedi: sarebbe stata una cosa assurda. Ma escogitò un piano diabolico.
Scrisse una lettera al millepiedi: "o incomparabile millepiedi! Sono un devoto ammiratore della tua danza raffinata. Vorrei sapere come ti muovi quando balli. Sollevi prima la zampa sinistra numero 228 e poi quella destra numero 59? O cominci la danza sollevando la zampa destra numero 26 prima di quella numero 499? Attendo ansiosamente una risposta. Cordiali saluti, il rospo".
Quando il millepiedi ricevette la lettera, cominciò a pensare che cosa faceva quando ballava. Quale zampa sollevava per prima? E qual era la successiva?
Andò a finire che il millepiedi non ballò mai più.
Questo è quello che succede quando la fantasia viene soffocata dalla ragione.
Categorie
Uncategorized

Commenti

  1. L'avatar di Anymore89
    Lauretta sono contentissima che stai meglio!!! le tue parole fanno sentire meglio anche me..
    una domanda:Come fai a prevenire gli sbalzi d'umore?e mi piacerebbe sapere anche come li scacci.. quelli che a volte sono inspiegabili.. ma forti e persistenti?
    Comunque la frase sulla torre è bellissima..e devo dirti che la scrittura ti aiuta proprio in questo a volte..a guardarti dall'alto..
  2. L'avatar di peste1987
    Prevenire gli sbalzi d'umore e scacciarli..semplicemente non mangiando o comunque mangiando poco.
    Se riesco a non toccare cibo per tutto il giorno, sono la persona più felice del mondo. Se salgo sulla bilancia e vedo che ho perso kg, la giornata è una meraviglia. Se vomito fino ai succhi gastrici poi sono contenta...

    Nel mio caso, è tutto in funzione del cibo. L'ho capito, e adesso cerco di fare il possibile per tenere l'umore ad una soglia regolare. Se cade sotto questa soglia, è finita. Perchè segue un periodo (più o meno breve) critico.

    Combatterò anche questo
  3. L'avatar di Anymore89
    mammamia! anchio quando mangio poco o digiuno ancora meglio stò una favola,mi sembra di aver raggiunto il traguardo grandioso..quando in realtà sono dimagrita solo di 1 chiletto in una settimana e così ho ricominciato a mangiare..è un casino..
    ma a te è mai capitato di digiunare e poi quando arriva la sera stare malissimo lo stesso?
    comunque Bravissima non smettere di lottare!!
    lo sai che mi metti proprio una bella grinta!?
  4. L'avatar di peste1987
    sì, purtroppo capita di stare male lo stesso....mi è successo proprio ieri sera. Certi pensieri non se ne andavano e mi ero un po' rattristita.
    Devi pensare che è solo un momento e poi passa.
    Sono solo pensieri che scorrono veloci come un treno sulle rotaie..il tempo di un'occhiata e sono già spariti, lontano.
    Quando mi succede penso a cose belle. Per esempio che domenica parto per Roma insieme al gruppo. Questo mi solleva molto perchè so che mi divertirò, passerò dei giorni lontano da casa e dal lavoro.

    Guarda, vorrei farti leggere il discorso che ho tenuto al convegno. Appena ho tempo lo riporto in una delle pagine del mio blog.
  5. L'avatar di Anymore89
    Sperò che i miei pensieri possano deraiare e volare via al più presto,ultimamente sono più insistenti..ma anche questi passeranno,nè sono passati di peggiori..per fortuna mi resta ancora un'pò di speranza che questa vita possa cambiare..
    CI terrei molto a leggere il tuo discorso!!
  6. L'avatar di luna__pi
    la storia del millepiedi l'hai scritta tu?
    è davvero carina!!
    Un abbraccione!
  7. L'avatar di peste1987
    ciao luna
    no, non l'ho scritta io. L'ho trovata dentro ad un libro che mi ha aperto gli occhi su molte cose. Uno di quei libri che vorresti non finisse mai.... uno di quei libri che dopo averlo letto puoi dire che ti ha cambiato la vita, o almeno il MODO di vedere la vita.
    Il mondo di Sofia, di Jostein Gaarder
  8. L'avatar di luna__pi
    grazie! mi sa che lo leggerò!!

Privacy Policy