• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
View RSS Feed

Linea di confine

come farfalle per sempre intrappolate in una fase di bruco

Vota questo post
"Sentite, avete visto le fotografie di quelle pecore con due teste, di uccelli nati senza piume, bambini con le mani palmate. Io credo che la natura produca di proposito questi mutanti, questi mostri, chiamateli come preferite. La ragione per cui lo fa, è che il sistema, una volta ogni tanto, cambia con una rapidità catastrofica - proprio come adesso - e all'improvviso questi mostri scoprono che i loro attributi, chiamiamoli unici, fanno sì che siano più adatti al nuovo sistema di quegli animali cosiddetti normali.

Lo stesso accade con gli uomini.

Alcuni di noi sono nati con un software diverso nella testa. Cresciamo e ci sentiamo degli emarginati. Pesci fuor d'acqua. Come se non avessimo mai fatto realmente parte della società civile.
Siamo quelli che vengono picchiati a scuola.
Possiamo finire drogati, alcolizzati o in prigione, in manicomio, o forse, più semplicemente, non riusciamo a seguire il corso normale della società.
Siamo le persone sbagliate nel momento sbagliato.

Quindi finiamo nelle crepe; ci riduciamo a vivere per la strada, oppure gli psichiatri provano a curarci....bè, loro la chiamano cura.
Ci iniettano delle droghe: il Prozac e l'amitriptilina per la depressione; la cloropromazina per la schizofrenia".

"Stai dicendo che in un certo senso siete stati scelti dalla natura per diventare un nuovo modello migliorato dell'homo sapiens?"

"Non sto dicendo che siamo meglio, solo che siamo differenti.
La ragione per cui ai vostri occhi sembriamo dei balordi è che non ci è permesso crescere e completare il nostro destino genetico.
Diventiamo guasti, come farfalle per sempre intrappolate in una fase di bruco.
Categorie
Uncategorized

Commenti

Privacy Policy