• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
View RSS Feed

Linea di confine

....

Vota questo post
Che cos'era un matto?
Forse era meglio domandarlo a uno di loro.
Veronika si accovacciò, si sfilò l'ago della flebo dal braccio e si avviò verso Zedka.

"Io non so cosa sia un matto", sussurrò Veronika. "Comunque io non lo sono".

"Matto è colui che vive nel proprio mondo. Come gli schizofrenici, o gli psicopatici, o i maniaci. Quelle persone, cioè, che sono diverse dalle altre."

"Come te?"

"Di certo," proseguì Zedka, "avrai sentito parlare di Einstein, che sosteneva che non esistono nè il tempo nè lo spazio, ma un unione di questi due elementi. O di Colombo, che affermava che all'altro capo del mare non c'era un abisso, bensì un continente. O, ancora, dei Beatles, che hanno creato una musica diversa, e si vestivano come persone totalmente al di fuori della propria epoca.
Tutti questi uomini, come migliaia di altri, vivevano nel proprio mondo."

Veronika disse: "una volta, ho visto una donna con un vestito rosso scollato che girava per le vie di Lubiana; il termometro segnava 5 gradi sotto lo zero. Pensai che fosse ubriaca e mi avvicinai per aiutarla, ma lei rifiutò la mia giacca."

"Nel suo mondo, forse, era estate."

Tutti viviamo in un mondo nostro. Ma se guardi il cielo stellato, ti accorgi che tutti questi mondi diversi si combinano, formando sistemi solari, costellazioni, galassie.


Che cos'è il vero Io?
E' quello che tu sei, non quello che hanno fatto di te.
Categorie
Uncategorized

Commenti

  1. L'avatar di Alessia Va
    Bellissimo libro

    Buon Anno piccola

Privacy Policy