• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
View RSS Feed

Alessia Va

Notizie da Trieste.

Vota questo post
Addì 13 dicembre 1908

Commentando gli scontri avvenuti recentemente a Vienna fra studenti austriaci e studenti italiani, il barone Malfatti, deputato del Trentino, rilascia la seguente dichiarazione:
"E' quasi certo che dopo i colpi di rivoltella sparati nell'Università di Vienna, il Governo Austriaco si deciderà ad accordarci quello che chiedevamo da dieci anni, cioè la creazione di una facoltà di legge in lingua italiana. Ma quale sarà la sede dell'Università? Vienna o Trieste? La questione rimane sospesa. Il governo austriaco esita ad accordare la facoltà a Trieste per due ragioni:
anzitutto perchè teme di creare a Trieste un focolaio irridentista, poi perchè non vuole urtare la suscettibilità degli slavi, che esso considera maggiori patrioti di noi. Sono due errori, per non dire due sciocchezze. Quando ci si rimprovera di essere irridentisti, non si pensa che lo stesso rimprovero potrebbe essere rivolto a tutte le nazionalità dell'Impero, che non dimenticano le loro origini storiche. E noi non possiamo che deplorare di essere stati separati dai nostri fratelli. Attendendo il giorno della riunione alla madre patria, quel che gli italiani posso fare di meglio è lottare per la conservazione della loro lingua e del loro spirito. Orbene, è a Trieste che si fa sentire maggiormente la necessità di questo sforzo. Per questo la concessione di una facoltà italiana a Vienna non potrebbe soddisfarci.
"

(da un giornale dell'epoca...)
Categorie
Uncategorized

Commenti

Privacy Policy