• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
View RSS Feed

Linea di confine

Ana

Vota questo post
''Permettimi di presentarmi.

Il mio nome, o quello datomi dai cosiddetti "medici", è Anoressia.

"Anoressia Nervosa" è il mio nome per esteso, ma tu puoi chiamarmi Ana.

Possiamo diventare auspicabilmente grandi socie. Nei prossimi tempi, investirò molto tempo con te, e mi aspetto lo stesso da parte tua.

Mi occuperò di far diminuire il tuo apporto calorico e farti aumentare l'esercizio fisico.

Ti spronerò al limite. Dovrai accettarlo, perchè non puoi sfidarmi!

Sto iniziando a introdurmi dentro di te.

Ben presto sarò sempre con te.

Sono con te quando ti svegli al mattino e quando corri su per le scale.

Le persone a dieta diventano sia amiche che nemiche e nei tuoi pensieri frenetici pregherai di essere calata rispetto a ieri, alla scorsa notte.

Guardati con sgomento nello specchio. Sollecita e scaccia il grasso che è là e sorridi quando sporgeranno le ossa. Sono con te quando formuli il tuo plan quotidiano: 400 calorie, 2 ore di esercizio fisico.

Sono io che faccio questo, perché da ora i miei pensieri e i tuoi sono fusi insieme come fossero uno. Ti seguo durante il giorno. Al lavoro, quando la tua mente vaga, ti dò qualcosa a cui pensare.

Riconta le calorie della giornata. Sono troppe.

Riempio la tua mente con pensieri sul cibo, sul peso, sulle calorie e cose che a pensarle danno sicurezza. Perché ora, sono già dentro di te. Sono nella tua testa, nel tuo cuore e nella tua anima.

La fame dà dolore, e tu fingi di ritenere che io non sia dentro di te. Ben presto ti dirò che cosa fare non solo col cibo, ma che cosa fare TUTTO il tempo. Sorridi e annuisci. Presentati in buono stato. Risucchia quel grasso che hai nello stomaco, maledizione! Dio, sei una tale vacca grassa!!! Ti dico cosa fare quando arrivano le ore dei pasti. Faccio sembrare un piatto di lattuga come una festa andata bene ad un un re. Rifiuta il cibo. Fai credere di aver mangiato qualcosa. Nessun pezzo di qualsiasi cosa ......se mangi, tutto il controllo verrà spezzato...E' questo che DESIDERI??

Quando guarderai nello specchio, distorcerò l'immagine del tuo riflesso.

Ti mostrerò obesa e ripugnante. Ti mostrerò un lottatore di sumo dove in raltà c'è un bambino affamato. Ma tu non lo devi sapere, perché se venissi a sapere la verità, potresti ricominciare a mangiare e il nostro rapporto finirebbe per schiantarsi. Talvolta ti ribellerai. Si spera comunque non spesso. Riconoscerai la piccola fibra ribelle lasciata nel tuo corpo e ti avventurerai fino alla cucina oscura. La porta di credenza si aprirà lentamente, cigolando dolcemente. I tuoi occhi si sposteranno sopra il cibo che ho tenuto a una distanza sicura da te Ritroverai le tue mani ad allungarsi, letargicamente, come un incubo, attraverso l'oscurità verso il pacco dei crackers. Li butterai giù, meccanicamente, in realtà non per gustarli, ma semplicemente per godere del fatto che ti opponi a me. Raggiungi un'altra scatola,poi un'altra, e un'altra ancora... Il tuo stomaco diventerà gonfio e grottesco, ma ancora non ti fermerai. Tutto il tempo ti grido di fermarti, tu vacca grassa, tu realmente non hai nessun controllo di te stessa, tu ingrasserai.

Quando ti sarà addosso ti riaggrapperai a me, mi chiederai consiglio perché in realtà non vuoi ingrassare. Hai infranto una regola cardinale e hai mangiato, e ora mi vuoi. Ti trascinerò in bagno, sulle tue ginocchia, a fissare nel vuoto della tazza del cesso.
Le tue dita ti si cacceranno in gola e, non senza un bel po' di sofferenza, la tua festa di cibo risalirà. Questo deve essere ripetuto, fino a quando non sputerai sangue e acqua e ti renderai conto che è tutto andato.

Quando ti rialzerai, avrai una sensazione di vertigine. Non svenire. Alzati immediatamente. Tu vacca grassa questo dolore lo meriti! Forse la scelta di sbarazzarsi della colpa è diversa. Forse ho scelto di farti prendere lassativi, dove ti siedi sul cesso fino alle prime ore del mattino, sentendo le tue viscere rimpicciolirsi. O forse ti faccio fare solo del male da te.Tirare testate contro il muro fino a quando non ti prendi un'emicrania palpitante.

Anche tagliarsi è efficace.

Voglio che vedi il tuo sangue, che lo vedi colare giù lungo il tuo braccio e in quell'attimo ti renderai conto di meritare qualunque dolore io ti infligga.

Sei depressa, ossessionata, dolorante, ferita, ti protendi, ma qualcuno ascolterà? Chi se ne frega?!? Sei meritevole; hai portato questo su te stessa.

Ho un punto debole. Ma non dobbiamo informarne nessuno. Se decidi di contrastarmi, tenderti verso qualcuno e dirgli come vi rendo vivi, tutto l'inferno si libererà. Nessuno deve scoprire, che nessuno può rompere questo rivestimento con cui ti ho coperta.

Io ho creato te, questa sottile, perfetta, bambina di successo.
Sinceramente, Ana - ''
Categorie
Uncategorized

Commenti

  1. L'avatar di Morgana-z
    leggere queste parole mi ha fatto venire i brividi...
  2. L'avatar di okkinocciola
    Purtoppo è la verità,qst malattia logora l'anima e il corpo......detto da una ragazza ke ha fatto di tutto x farne uscire un'amica...xkè in qst situazioni si pensa sempre il peggio e nn si capisce come mai ci si arriva a farsi del male da sola!!!!!! ma i medici(psicologi) sono di grande aiuto anke se qui(a napoli) nn sono visti di buon okkio......
    Qst bruttissima malattia l'hanno fatta sviluppare questi stilisti ke vogliono i manichini al posto di essere umani e le ragazze vogliono diventare cm loro:ed ecco ke entra in gioco Ana!!!!! ragazze x favore nn prendete come punto di riferimento quelle modelle(ke sò pur brutt) ma gustate quel poko di pancetta!! ai ragazzi nn piacciono le magrissime ma quelle kn un pò di pancetta da toccare!!!
  3. L'avatar di peste1987
    non c'entra niente la tv (per alcune sì, ma per la maggior parte no)
    l'anoressia non è la voglia di assomigliare alle modelle. E' molto più "profondo" il motivo che ti fa cadere
    come un qualsiasi altro disturbo dell'alimentazione
  4. L'avatar di Morgana-z
    ciao Lau, finalmente torno a commentarti....credo che il desiderio sia di rendersi evanescenti, di rimanere in una perfezione efebica e infantile, di evitare a tutti i costi di crescere...
    non scordiamoci che Ana ha una sorella altrettanto pericolosa, Buli....
  5. L'avatar di peste1987
    già, e da Ana a Buli è proprio un passo
  6. L'avatar di okkinocciola
    ho messo come esempio la tv...lo so bene ke si cade x altro..ma l'importante è accorgesene in tempo ed avere persone vicine ke ti amano veramente!!!!!!.anke x qst ho scelto di studiare psicologia.....xkè se queste malettie vengono prese in tempo le si riesce a caccarie definitivamente!!!!!(vi parlo x esperienza-non vissuta direttamente)

Privacy Policy